Il premio che onora Antonio Megalizzi e il suo sogno europeo

Print Friendly, PDF & Email
megalizzi

Ancora qualche ora di attesa per un appuntamento che affonda le proprie radici in Overtime Festival, il festival nazionale del racconto, dell’etica e del giornalismo sportivo, che la Pindaro Eventi da dieci anni organizza a Macerata.

Domani 12 febbraio alle ore 14:30, nel corso dell’evento digitale “Antonio e l’Europa migliore”, l’Università degli Studi di Macerata conferirà il “Premio Antonio Megalizzi” in onore e memoria del giovane reporter morto a Strasburgo a seguito dell’atroce attentato terroristico dell’11 dicembre 2018.

megalizzi

Antonio Megalizzi. (Fondazione Antonio Megalizzi)

Il giornalista italiano, che si trovava nella città sede del Parlamento Europeo per seguirne l’ultima plenaria dell’anno, era appassionato di Europa, di quella unita, inclusiva, attenta ai bisogni, ai desideri e alle aspettative dei cittadini e collaborava con la redazione radiofonica Europhonica, network che riunisce diverse radio universitarie italiane con l’obiettivo di raccontare agli studenti le dinamiche dell’Unione Europe.

Per questo l’Ateneo maceratese aveva prontamente provveduto a dedicargli la sala sede della radio universitaria, Radio Rum, mentre il premio è stato istituto in collaborazione con la Fondazione Magalizzi e con la Pindaro Eventi e annunciato proprio in occasione di Overtime Festival.

In seguito al tragico evento, la famiglia Megalizzi e la fidanzata hanno infatti creato una Fondazione con lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere quelle iniziative e manifestazioni che vogliano condividere e diffondere il sogno europeo di Antonio attraverso la comunicazione e l’informazione al fine di rafforzare un’identità collettiva nazionale ed europea.

megalizzi

Il rettore dell’Università di Macerata, Francesco Adornato, e la signora Anna Maria, madre di Antonio. (picchionews.it)

E così, a pochi mesi dal terrificante attentato, la Fondazione e Luana hanno partecipato all’edizione 2019 di Overtime, che omaggiò la memoria di Megalizzi con un riconoscimento nell’ambito della sua tradizionale rassegna “Overtime Radio Festival”, concorso internazionale di giornalismo radiofonico, audio-racconti, audio-documentari sportivi e sociali. In quell’occasione, con emozione e semplicità, venne raccontata agli studenti dell’Università di Macerata la passione di Antonio per la radio, il giornalismo, l’Italia e l’Europa. Ed è nata l’idea dell’Ateneo maceratese di istituire un premio di laurea riservato a tesi di laurea magistrale nell’ambito delle Scienze politiche e sociali e dedicato ad Antonio, che nel 2014, durante la sua esperienza di lavoro alla sede regionale trentina di Radio Rai, aveva condotto il programma “Tesi di laurea”.

Luana Moresco e due membri della redazione di Radio Rum in occasione di Overtime Radio Festival 2019. (picchionews.it)

L’appuntamento maceratese del 2019 fu realizzato grazie alla fondamentale collaborazione di un grande amico di Overtime, Dario Ricci, una delle voci dello sport di Radio24-IlSole24Ore, che racconta: «Overtime Festival è stato il cuore, il nido di questa splendida idea di istituire un premio dedicato alla radio, alle sue voci, ai suoi tanti appassionati; e il dedicare un premio ad Antonio Megalizzi è stata la conseguenza più logica, un atto di amore per un vero innamorato della Radio come Antonio. Un’idea che l’Università di Macerata ha amplificato con questo prezioso riconoscimento, che insieme all’attività della Fondazione a lui intitolata – che ha in Luana Moresco il suo motore primo – riverbera non solo il ricordo, ma soprattutto la lezione che Antonio, grande italiano e cittadino d’Europa, ci trasmette ancora oggi».

A conferire il premio di laurea saranno il rettore Francesco Adornato, il prefetto di Macerata Flavio Ferdani e la presidente del comitato di selezione, Carla Danani.

All’incontro parteciperanno la delegata del rettore alla comunicazione istituzionale ed esperta di comunicazione europea Lucia D’Ambrosi e gli speaker della web radio di Ateneo Rum Nicola Maraviglia e Donato Mulargia. Dialogheranno con Luana Moresco e il giornalista Paolo Borrometi, autore del libro “Il sogno di Antonio. Storia di un ragazzo europeo”.

megalizzi

Antonio e la sua grande passione, la radio. (corriere.it)

Non nasconde la grande soddisfazione per l’iniziativa Michele Spagnuolo, direttore di Overtime e presidente di Pindaro Eventi, per il quale la sinergia con l’Università di Macerata e la Fondazione Megalizzi rappresenta «un’occasione straordinaria per diffondere e condividere la passione e l’entusiasmo di Antonio per il giornalismo, la vita, l’Europa».

Sarà possibile seguire l’evento attraverso i canali YouTube UniMcWebtv e Facebook Unimc, Università di Macerata.

 

Foto copertina – Fondazione Antonio Megalizzi

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp
LinkedIn
Pinterest

Un commento

  1. […] rinnova anche nel 2022 il “Premio Antonio Megalizzi”, iniziativa che affonda le proprie radici in Overtime Festival, il festival nazionale del […]

Scrivi un commento

Articoli Recenti:

Autore

Segui Overtime Festival

Articoli Recenti

Torna in cima