/, Storie all'Overtime HM/OVERTIME WINE FESTIVAL: DEGUSTAZIONI E APERITIVI RACCONTANDO LO SPORT

OVERTIME WINE FESTIVAL: DEGUSTAZIONI E APERITIVI RACCONTANDO LO SPORT

Overtime valorizza le migliori cantine marchigiane, e abbina al racconto sportivo, le emozioni del buon vino. Presenti le cantine Bepi Boret di Valdobbiadene, CasalFarneto e Vigne Marina Coppi.

OVERTIME WINE FESTIVAL: DEGUSTAZIONI E APERITIVI RACCONTANDO LO SPORT

MACERATA – Da otto anni Overtime celebra il racconto e l’etica sportiva, ma valorizza anche il territorio marchigiano, in particolare le sue cantine. In fondo non c’è sport senza benessere e non c’è benessere senza una buona alimentazione. Anche per questo, al fianco di Overtime figurano da anni numerose imprese locali, consorzi e aziende agricole che al Festival valorizzano i loro prodotti con iniziative e appuntamenti.

Il primo di questi appuntamenti sarà nella giornata di apertura del festival, il 10 ottobre, quando alle 19, al Teatro della Filarmonica, verrà presentata la Cantina Bepi Boret di Valdobbiadene, produttore di una delle massime espressioni della DOCG Valdobbiadene Prosecco Superiore. Ci sarà una degustazione di vini (gratuita) a cura di AIS Marche, alla quale parteciparanno Maurizio Damilano, Nazareno Rocchetti, Tommaso Razzolini, Valerio Calzolaio e il sommelier degustatore Cesare Lapadula.

Altro appuntamento da non perdere sarà venerdi 12 ottobre 2018 alle 19, sempre al Teatro della Filarmonica. Overtime Wine Festival celebrerà ““Gli anni ’20: dal vermouth al tweed”, presentando la cantina Casalfarneto, alla prensenza di Ferruccio Ciferno di Tweed Ride Italia. Il sommelier degustatore Stefano Isidori e il giornalista Marco Ardemagni dialogheranno insieme, degustando uve bianche e rosse, con particolare attenzione al biologico, come da tradizione della cantina. La degustazione, gratuita, ma per la quale è necessaria prenotazione, avverrà sempre grazie al contributo di AIS Marche.

Sabato 13 sarà la volta invece della cantina “Vigne Marina Coppi”, sempre al Teatro della Filarmonica (alle 19.30). La degustazione vedrà presente Marina Coppi e Luciano Rota, moderate dal giornalista del Sole24ore e di Radio24, Dario Ricci, e dal sommelier degustatore Cesare Lapadula. In quest’occasione, oltre a celebrare la storia della cantina e della famiglia Coppi, e l’unione delle uve piemontesi, il Timorasso e la Barbera, saranno degustati anche prodotti dell’azienda Berlucchi.

Ma Overtime Wine Festival non si fermerà a queste tre serate, ma sarà presente grazie alla preziosa collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, in altri incontri, con degustazioni e aperitivi.
A cominciare dall’inaugurazione della mostra fotografica Gaba.MC Young, mercoledi 18 ottobre alle 18 in via Gramsci, con le grandi imprese sportive raccontate dagli studenti ABAMC, o sabato 13 alla Galleria Antichi Forni, quando il buon vino accompagnerà la presentazione di due libri, “Oro bianco. Tutti gli olimpionici invernali azzurri” e “Rivincite. Lo sport che scrive la storia”, con i due autori Dario Ricci e Rudi Ghedini.
Un brindisi verrà fatto anche in chiusura di Festival, domenica 14 ottobre, dopo lo storytelling di Federico Buffa, che racconterà (alle 18.30) le grandi imprese sportive. Istituto Marchigiano di Tutela Vini offrirà Verdicchio50 per salutare Overtime in attesa della prossima edizione.

By |2018-10-11T20:53:06+00:00ottobre 8th, 2018|Storie all'Overtime, Storie all'Overtime HM|0 Commenti