Overtime Festival,
i colori dello sport al centro
dell’undicesima edizione

Print Friendly, PDF & Email

Saranno lo sport e i suoi colori a caratterizzare l’undicesima edizione di Overtime Festival, la rassegna nazionale dedicata al racconto e all’etica sportiva che da mercoledì 6 a domenica 10 ottobre ospiterà nella splendida cornice del centro storico di Macerata alcuni dei personaggi più importanti legati allo sport nazionale e internazionale, da vivere sia in campo che fuori.

Sulla scia del grande successo del decennale celebrato lo scorso anno, si rinnova dunque anche per il 2021 l’appuntamento con una delle manifestazioni di riferimento nel panorama culturale italiano, tappa fissa e irrinunciabile per chi ama allenare il corpo e la mente, nel solco di una tradizione che da undici anni vede protagonisti i più grandi dello sport, in tutte le declinazioni e i suoi significati.

Pif a Macerata in occasione della decima edizione di Overtime Festival.

Da Gianmarco Tamberi – fresco di medaglia olimpica a Tokio 2020 – a Beppe Bergomi, passando per Antonio Cabrini e Gianni Mura, senza per questo dimenticare le testimonianze di Pif, don Luigi Ciotti e i Subsonica. Dal 2011 ad oggi i massimi esponenti del mondo dello sport e della cultura si sono dati il cambio sul “palco verde” di Overtime calandosi perfettamente nel suggestivo connubio tra sport, cultura, arte, letteratura e musica che da sempre caratterizza il primo festival italiano del settore, ponendo l’accento sull’importanza in chiave sociale dei valori della pratica sportiva, al di là di ogni risultato.

Confermato anche per quest’anno l’ormai tradizionale format della rassegna, che in un’intensa cinque giorni fatta di incontri, dibattiti, mostre e interviste – in attesa di svelare un cartellone che si preannuncia già ricco di ospiti e appuntamenti – avrà il piacere di riabbracciare le più grandi firme del panorama sportivo italiano, nonché amici di vecchia data del festival: Federico Buffa, Pierluigi Pardo e Marino Bartoletti, tra gli altri, con l’ironia di Cristiano Militello a rappresentare il perfetto collante tra le emozioni del campo e di chi, invece, le racconta.

buffa

Federico Buffa.

A tagliare il nastro di questa undicesima edizione sarà Luca Pancalli, ex nuotatore e presidente del Comitato Italiano Paralimpico, che avrà dunque il compito di inaugurare una settimana da trascorrere all’insegna dello sport, dei suoi valori e – almeno per quest’anno – dei suoi colori.

 

Foto copertina – I colori dello sport nello spettacolo di videomapping proiettato sulla facciata della chiesa di San Paolo in occasione del decennale di Overtime.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Scrivi un commento

Articoli Recenti:

Autore

Segui Overtime Festival

Articoli Recenti

Torna in cima