Home/Blog OVERTIME, NEWS, Rubriche, STORYTELLING/Natale con i tuoi, Santo Stefano con Duilio Loi

Natale con i tuoi, Santo Stefano con Duilio Loi

Print Friendly, PDF & Email
loi

In Inghilterra, Australia e Stati Uniti si organizzano incontri di pugilato il 26 dicembre già nell’Ottocento. In Italia, dove invece la tradizione calcistica a Santo Stefano non ha mai attecchito, ci sono tracce di boxe nel giorno successivo a Natale negli anni ‘20 del secolo scorso. Poi l’esperimento da noi si è interrotto per tornare nei ‘50, proseguendo fino ai giorni d’oggi. Milano, Bologna, Castelfranco Veneto, Reggio Emilia, Piacenza, Cremona sono alcune delle città ad organizzare nel tempo riunioni importanti.

Nel 2020 ha resistito, malgrado tutti i problemi legati al Covid, il Santo Stefano Pugilistico di Reggio Emilia. Sul ring dello stadio Mirabello sabato si disputeranno otto incontri di dilettanti. Dalle 17 si potrà seguire la diretta sulla pagina Facebook degli storici organizzatori “Boxe Tricolore Reggio Emilia”. All’angolo per i ragazzi di casa c’è l’ex professionista Massimo Bertozzi. Classe 1967, Bertozzi ha combattuto il 26 dicembre 2007 al Palahockey di Reggio, vincendo il titolo International Boxing Federation Mediterranean dei leggeri contro Alfredo Di Feto, che era stato già sconfitto giusto un anno prima nella stessa città. È dagli anni ’60 che in città esiste il Santo Stefano Pugilistico. Sergio Cavallari gestisce il gruppo dagli anni ‘80 e da allora non è mai saltata un’edizione, neanche quest’anno maledetto dal Covid. In futuro qui potrebbero tornare incontri tra professionisti.

santo stefano

Mattia “lo Spartano” De Bianchi festeggia la vittoria contro Mattia Musacchi nel match clou dell’edizione 2019. (fpi.it)

Storicamente il grande protagonista del Boxing Day italiano è Duilio Loi, il triestino inserito assieme a Nino Benvenuti nella International Boxing Hall of Fame. Nella sua lunga carriera è riuscito a vincere tutto. È stato campione italiano dei pesi leggeri, campione d’Europa sia dei leggeri che dei welter e infine ha conquistato il titolo mondiale dei welter junior. Un fuoriclasse con 126 incontri e solo tre sconfitte, sempre con avversari che successivamente avrebbe battuto.

Nel 1951 Duilio ha 22 anni ed è già campione italiano. Il 26 dicembre al Palazzo dello sport di Milano batte per ko tecnico lo spagnolo Emilio Orozco.

Quattro anni dopo, sempre a Milano, sconfigge l’inglese Gordon Goodman. Contemporaneamente nel giorno di Santo Stefano si combatte a Bologna, a Piacenza, a Cremona, a Porto Recanati, a Legnano. Ma si celebra il Boxing Day in tutto il mondo, anche in Giamaica.

Duilio Loi conquista una delle sue 123 vittorie in carriera. (brandmilano.org)

Nel 1956 Loi vince il titolo europeo con José Hernandez. Aveva già affrontato lo spagnolo al Vigorelli, ma era salito sul ring dopo un incidente stradale e non era andato oltre al pari. Nella rivincita di Santo Stefano vince ai punti in quindici riprese. Ormai lo slogan per promuovere la manifestazione milanese è “Natale con i tuoi, Santo Stefano con Loi”. Nel 1957 il giorno dopo Natale si combatte in tutto il mondo, sono in programma riunioni in Giappone, a Singapore, ovviamente in Inghilterra. E in Italia. Sempre a Milano Duilio si batte ancora per il titolo europeo e vince sul francese Felix Chiocca. In quelle riunioni milanesi c’erano spesso pugili francesi perché organizzava la Sis di Vittorio Strumolo che aveva come socio Gilbert Benaim.

 

Foto copertina – Il malcapitato Carlos Ortiz alle prese con il destro di Duilio Loi. (cinquecolonne.it)

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp
LinkedIn
Pinterest

Scrivi un commento

Articoli Recenti:

Autore

Segui Overtime Festival

Articoli Recenti

Torna in cima